Ear – Mini Eolico

Eredi dei mulini a vento, i sistemi eolici di piccola taglia, anche detti per semplicità mini eolici, sfruttano la risorsa del vento per produrre energia elettrica. Si dà a questi sistemi il nome di mini per differenziarli dai grandi impianti che costituiscono le centrali eoliche. Proprio per effetto delle ridotte dimensioni e della semplicità di installazione si adattano molto bene all’inserimento presso insediamenti esistenti di privati e aziende.

Classificazione Mini Eolico:

1. Impianti ad Asse Orizzontale

(Bipala, Tripala, Multipala) Sono i più diffusi, derivati dalla tecnologia delle grandi centrali eoliche. Il rotore è disposto verticalmente e si orienta inseguendo la direzione del vento.

2. Impianti ad Asse Verticale

Il rotore si presenta in svariate forme e geometrie sulla base della soluzione tecnica individuata dal singolo produttore. Hanno caratteristiche interessanti in termini di robustezza e silenziosità anche se in genere sono più costosi dei precedenti.


Un sistema mini eolico è costituito dai seguenti componenti:

  • SOSTEGNO: generalmente costituito da un palo in acciaio infisso nel terreno; l’altezza del palo è correlato alla potenza dell’impianto e può variare da un minimo di 5 metri ad oltre 50 metri per i sistemi da 200kW di potenza.
  • TURBINA: costituita a sua volta dal rotore (le pale) e dalla navicella che contiene gli organi meccanici di trasmissione del moto impresso dal rotore e il generatore elettrico.
  • SISTEMA DI CONTROLLO DEL GENERATORE ED INVERTER: sono le apparecchiature elettroniche che gestiscono il funzionamento del sistema rotore-generatore in tutte le condizioni di vento e che consentono l’adeguamento dell’energia elettrica prodotta alle caratteristiche della rete elettrica.

Vantaggi del Mini Eolico:

Assenza di qualsiasi tipo d’emissione inquinante;

Risparmio dei combustibili fossili;

Costi competitivi;

Manutenzione ridotta;

Basso impatto ambientale.

Per il mini eolico, la spinta a realizzare impianti è in parte ambientale e in parte economica.
In pratica, si cerca di coniugare l’aspetto ecologico di una fonte di energia pulita con l’opportunità di svincolarsi con l’autoproduzione dalla spirale di crescente aumento del costo dell’energia dovuto alla crescita quasi esponenziale del prezzo del petrolio.
Infatti, con l’incentivo statale garantito per 15 anni qual è la Tariffa Onnicomprensiva , rilasciata da GSE – Gestore dei Servizi Energetici – che include anche il prezzo di vendita dell’energia – se la scelta tecnologica e dell’installatore è stata oculata, il tempo di rientro dell’investimento può essere di 5 anni con un vento medio di 5 m/s, od inferiore con venti maggiori.